Prime impressioni: Canada, "the good place".

Aggiornamento: 1 lug 2021

Quando nel 2016 sono partita per il Canada non avevo idea di cosa mi aspettasse, anzi, ti dirò che ero un pò scettica. Avevo sentito parlare di questo paese come un posto dal clima glaciale, ma super cool e pieno di opportunità. Così, mi sono incuriosita e ho deciso di provare ad andare. In realtà, dentro di me sognavo New York, la California, Miami e le Hawaii, insomma... l'America! Però, come sappiamo, per andare a vivere negli Usa le cose sono un pò più complicate, in termini di immigrazione, quindi ho voluto iniziare dal Canada, essendo un paese che rilascia con più facilità visti di lavoro per giovani e meno giovani.

Così, iniziai a preparare tutta la documentazione un anno prima, nel 2015, anno in cui mi sono laureata in Architettura a Roma. Nonostante non sia mai stata una fan del clima freddo, ricordo che ero comunque molto carica all'idea di partire per un paese così lontano e allo stesso tempo diverso dall'Italia. L'idea di conoscere nuovi modi di vivere, gente diversa, parlare un'altra lingua, provare nuovi cibi, lavorare in contesti multiculturali, era la cosa che mi eccitava di più.

Così, nel febbraio 2016 lascio l'Italia e parto per Toronto, la città più cosmopolita e dinamica del Canada.

Ricordo ancora l'impatto che ebbi quando uscii dal "Toronto Pearson Airport": sembrava di sbattere contro un muro di ghiaccio!

Eh già, l'impatto con il clima glaciale non fu facile, anzi, per me ha rappresentato quasi un trauma vero e proprio...

Però, quando dopo neanche un mese dal mio arrivo in terra canadese trovai già il mio primo lavoro, la fobia del clima iniziò ad affievolirsi lasciando spazio a curiosità e intraprendenza: eh si, perchè iniziai a conoscere un mondo lavorativo del tutto nuovo, caratterizzato da meritocrazia, gentilezza, rispetto e appagamento che non avevo mai visto prima. In altre parole, il Canada si fa perdonare la sua "poca accoglienza climatica" grazie alla sua gente e al suo sistema economico tra i primi al mondo.

Fu allora che capii di essere in "a good place"!

#canada #travel #toronto #livingincanada #canadiandream #livingabroad #lavorareincanada


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti